Respighi con Valchua e la Fura dels Baus a Bologna

Trilogia_Romana_Respighi_d0Vincono Valchua e la Fura dels Baus
servizio di Roberta Pedrotti

BOLOGNA – L’idea moderna di concerto multimediale non è, in realtà, invenzione recente. A ben guardare è il concetto di musica assoluta, avulsa da un contesto sensoriale più articolato, a essere storicamente più circoscritta e, paradossalmente, non aliena da quell’evoluzione sinestetica che dal decadentismo sembra portare alle avanguardie, al lavoro di Kandinskij sul rapporto fra suono e colore, al futurismo e alla fascinazione per il nuovo mezzo cinematografico, ben più di una semplice evoluzione delle musiche di scena per il teatro di prosa.
Nel momento in cui la fruizione della musica, di certa musica, passa dalla fantasmagoria delle feste di corte all’auditorium, la comunione fra l’udito e gli altri sensi cambia di prospettiva e il concerto “visivo” rappresenta un unicum, un esperimento, benché l’arte dei suoni, in realtà, non possa prescindere da un complesso di riferimenti ben più articolati – sensoriali, iconografici, letterari, ideologici – in cui è contestualizzata. LEGGI IL SEGUITO A QUESTO LINK

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...