Mononota

Per un’opera, ‘Ciro in Babilonia’, avevo una seconda donna orrenda. non solo era brutta oltre il lecito, ma anche la voce era al di sotto di ogni decenza. Dopo l’esame più scrupoloso scoprii che aveva soltanto un’unica nota che non suonasse tremendamente , il Si bemolle dell’ottava centrale. Dunque scrissi per lei un’aria nella quale non dovesse cantare nient’altro che questa nota, misi tutto il discorso musicale in orchestra, e poiché il pezzo piacque e fu applaudito, la mia ‘monotona’ cantante fu felicissima del suo trionfo.

Così racconta Rossini a Ferdinand Hiller (Plaudereien mit Rossini, 1855). L’aria ‘monotona’ e ‘mononota’ in questione è Chi disprezza gl’infelici, ma gli esempi simili (Mi lagnerò tacendoÉlegie sur une seule note) nei tardi Péchés de vieiellesse dimostrano che non si trattava solo dell’espediente dettato da una necessità contingente, bensì di un virtuosismo compositivo che permetteva di sperimentare le potenzialità di ogni aspetto della scrittura musicale, portandone la padronanza alle estreme conseguenze. Le cose semplici son fra le più difficili da realizzare.

Puoi cambiare il ritmo
Puoi cambiare la velocità
Puoi cambiare l’atmosfera
Puoi cambiare gli accordi
La puoi fare maggiore, minore, eccedente, diminuita
Puoi cambiare il cantante
Puoi cambiare l’argomento
Puoi cantarla da solo
Puoi cantarla tutti insieme con il coro
Puoi farla fare all’orchestra
Mentre ti prendi una pausetta
Puoi cambiare la lingua
For example you can sing it in english
Auf Deutsch, en francais, en espanol,
In cinese: “Unci, dunci, trinci…”
Quante cose che puoi fare
Senza cambiare la nota!
Puoi cambiare l’ottava
Puoi cantare all’ottava bassa
Puoi far finta che sia finita
Ma se non sei in grado neanche
Di cantare la canzone mononota
Ti consigliamo di abbandonare il tuo sogno di cantante
Se sei un cantante virtuoso
Stai attento
Che qui basta che fai: “Aaah”
E sei fuori
La canzone mononota
Che non scende a compromessi
E se lo fa il compromesso è piccolo
Tipo questo
La canzone mononota
Ha avuto i suoi antesignani
Uno su tutti: Rossini, Bob Dylan, Tintarella di Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...