Archivi tag: Bellini

La sonnambula secondo De Ana in Blu Ray

Esce in Blu Ray La sonnambula da Cagliari di cui già avevo scritto in precedenza, quando venne pubblicato in DVD
Ho quindi il piacere di dare notizia di questa uscita aggiornando la recensione (qui il testo originaleche scrissi a suo tempo.

Dvd_UnGiornoDiRegnoV.Bellini
La sonnambula

Gutierrez, Siragusa, Alaimo, Pastrana, Colecchia, Nani, Cosotti
Direttore Maurizio Benini
Regia, scene, costumi Hugo De Ana

Cagliari, Teatro Lirico, ottobre 2008

Continua a leggere

Beatrice di Tenda con la Theodossiou in DVD

Oblio per Beatrice

recensione di Roberta Pedrotti
130502_CD La gazza ladraV.Bellini
Beatrice di Tenda
Theodossiou, Roy, Lo Monaco, Kalmandi
direttore Antonio Pirolli
regia Henning Brockhaus
Teatro Massimo Bellini di Catania, dicembre 2010
DVD Dynamic 33675, 2013
Certe serate sarebbe meglio rimanessero nascoste e venissero dimenticate. Purtroppo la discografia ufficiale non abbonda di edizioni entusiasmanti di Beatrice di Tenda, men che meno in video, ma per ribadire il valore di quest’opera, che meriterebbe maggiore considerazione nel catalogo belliniano, di certo recite come quella andata in scena al Bellini di Catania servono a poco, se non sono addirittura deleterie. Continua a leggere

Mariella Devia è Norma a Bologna

Michele Mariotti offre un perfetto equilibrio fra analisi e sintesi e fa respirare il belcanto

Norma che Devia sublime!

servizio di Roberta Pedrotti

130418_Bo_01_Norma_phRoccoCasaluci

BOLOGNA – Norma e Turandot sono le opere in cui, più che in ogni altra, l’ingresso della protagonista è preparato, atteso, solenne. L’aspettativa monta, di scena in scena, il coro l’annuncia, si propaga il silenzio che faccia spazio alla voce. Norma e Turandot sono i fulcri sacri dell’azione, il loro ingresso in scena un’epifania, l’incarnazione dell’idea e del mito della primadonna e ciascuno se ne è formato una propria idea di perfezione dalla quale difficilmente può derogare, venerandola con devozione. Ma un grande personaggio non deve mai essere quello che ci aspettiamo: è uno come il testo da cui prende vita, nessuno di quelli che potremmo prevedere, è molteplice come diecimila diversi artisti che gli prestino corpo e voce. Continua a leggere

Un nuovo programma di sala

Venerdì sera si è aperta la stagione lirica del Teatro Grande di Brescia e hanno cominciato a essere ufficialmente distribuiti i programmi di sala.

Dopo il debutto lo scorso anno con un’iniziativa collaterale (uno spettacolo della compagnia I sacchi di sabbia di Sandro Lombardi dal titolo Don Giovanni di W.A.Mozart), quest’anno ho avuto l’onore di scrivere per uno dei titoli operistici principali, I Capuleti e i Montecchi. Per chi fosse interessato il testo è disponibile anche qui.