Archivi tag: Gianandrea Noseda

Evgenij Onegin al Regio di Torino

Così fan tutte russo: tragico e romantico

di Roberta Pedrotti

Onegin

Quattro ragazzi, due sorelle, due amici, un soprano e un tenore inclini alla poesia e ai grandi ideali, un mezzosoprano (o contralto) e un baritono che, per motivi diversi, dimostrano tutt’altra indole; il crollare delle loro certezze, delle loro speranze e del loro mondo sentimentale. Se avessero incontrato un filosofo illuminista sul declinare del XVIII secolo sarebbero stati Fiordiligi, Dorabella, Fernando e Guglielmo e avrebbero amaramente riconosciuto, tornando all’ordine, che è fortunato chi “da ragion guidar si fa” e sa ridere di quel che per altri è ragione di pianto. Nell’Ottocento borghese, senza guide se non modelli letterari che scatenano epidemie di bovarismo, sono Tat’jana, Olga, Lenskij e Onegin Continua a leggere

Annunci

Don Carlo per i 40 anni del Regio di Torino

Grande De Ana grande Don Carlo

servizio di Roberta Pedrotti

TrovatoreTORINO – Sarebbe ozioso proporre una distinzione qualitativa fra le diverse versioni del Don Carlos/Don Carlo, soprattutto per quel che concerne la divisione in quattro o cinque atti. Il più ampio respiro che l’atto di Fontainbleau conferisce all’opera, un grande affresco storico e umano discendente diretto del grand opéra, si contrappone alla visione più cupa e drammatica che assume la partitura aprendosi e chiudendosi nel chiostro di San Giusto, come a chiudere un ciclo funereo e senza speranza. La mancanza del duetto dell’innamoramento è tangibile, ma significativa perché in realtà esso aleggia senza sosta nel canto di Carlo ed Elisabetta: quella promessa di felicità appena sfiorata e svanita continua a echeggiare sia nei versi sia nel materiale tematico ricorrente a ogni loro incontro o soliloquio. Non ascoltarlo, ma sentirlo solo evocare, presenza persistente ed evanescente, è quasi un rimarcarne la perdita irrimediabile. Continua a leggere

Nuovi articoli on line: Tosca da Torino

E’ on line la mia recensione di Tosca dal Teatro Regio di Torino con Svetla Vassileva, Marcelo Alvarez e Laado Ataneli diretti da Gianandrea Noseda con la regia di Jean Louis Grinda.