Archivi tag: Scala

Oberto torna alla Scala con Pertusi, Agresta, Ganassi, Sartori, Frizza e Martone

Applausi di stima per Oberto

servizio di Roberta Pedrotti
130507_Mi_03_Oberto_Insieme_phBrescia-ArmisanoMILANO – Oberto conte di San Bonifacio non è un capolavoro (e quante opere d’esordio, oltre Cavalleria rusticana, lo sono mai?), ma segna un debutto fulminante e fecondo. In primo luogo perché Verdi vi dimostra, a dispetto degli studi irregolari, la perizia e la preparazione dell’operista che ha perfettamente assorbito gli esiti più avanzati degli autori del suo tempo, il Donizetti maturo e Mercadante in primis, con tutte le forme e gli stilemi del melodramma romantico e protoromantico; in secondo luogo perché nell’adeguarvisi si mostra impaziente, inquieto, già proteso sulla strada di soluzioni ed evoluzioni personali. Continua a leggere

Der Fliegende Holländer alla Scala

Trilogia_Romana_Respighi_d0L’Olandese vola su una generica correttezza
servizio di Roberta Pedrotti

MILANO – È sempre piacevole aprire un programma di sala che offra l’occasione di godere della bella prosa, della cultura e dell’arguzia di Quirino Principe e di Maurizio Giani. Soprattutto quando si parla di Wagner i volumi editi dal Teatro alla Scala sono una garanzia, particolarmente preziosi nel caso del Ring, tanto da sorvolare volentieri anche sulle annotazioni tautologiche  della selezione discografica, che sarebbe opportuno rendere più sobria ed elegante.
Quando si abbassano le luci, si ripone il libro su una sedia vuota accanto alla mia (un palco tutto per sé: la sera della domenica deve attrarre poco la stampa), Hartmut Haenchen sale sul podio e leva la bacchetta sull’Ouverture del Fliegende Holländer l’entusiasmo va scemando, l’attenzione e la tensione s’allentano. Continua a leggere

Falstaff alla Scala

Arnold_Schoenberg_'The_Red_Look'_-_Kandinsky_1910L’occasione perduta d’una serata perfetta
servizio di Roberta Pedrotti

MILANO – Al Wagner di Lohengrin succede il Verdi di Falstaff – e poi saranno Nabucco e Olandese e Oberto e Macbeth eRing a intrecciarsi in stretta alternanza sul palco del Piermarini – ancora una volta con un grande regista, Robert Carsen, e una bacchetta, quella di Daniel Harding, che suscita interesse. Continua a leggere

Lohengrin alla Scala

LohengrinLohengrin e il tabù del nome
di Roberta Pedrotti

MILANO – Nel racconto biblico della Genesi, Dio affida il creato all’uomo delegandogli la scelta del nome di tutti gli animali; i faraoni egiziani erano noti con il nome ufficiale d’intronizzazione, mentre quello autentico, privato era tenuto rigorosamente segreto; Faust chiama per nome gli spiriti, e nella scienza alchemica questo gli dà il potere di dominarli ; nel finale di Turandot il Principe finora ignoto proclama “Il mio nome e la vita insiem ti dono!”; oggi, infine, perfino il perfido Continua a leggere